Foto fatte con drone: gli errori (spezza qualità) più comuni

Gli errori più comuni che commettono i principianti nel fotografare con il drone.

Scattare foto con il drone, che si tratti di fotografie per aziende/privati o di rilievi fotogrammetrici, non è di certo un’operazione da prendere sottogamba.

I droni sono molto più flessibili degli strumenti tradizionali, ma molto difficili da utilizzare nel modo corretto. Consentono di ottenere foto ad alta risoluzione, acquisire dati in maniera estremamente accurata, nonché scattare foto con drone da tantissime prospettive e in luoghi inaccessibili dall’uomo.

Inoltre, se ci concentriamo sulla fotogrammetria con drone, possiamo affermare con sicurezza che tutte le operazioni a essa connesse sono molto più economiche dei classici rilievi svolti dall’uomo.

Eppure i vantaggi di utilizzo dei droni non devono farci dimenticare la qualità e la precisione richieste per svolgere un lavoro professionale.

Tantissimi operatori improvvisati compiono degli errori madornali che compromettono la qualità del lavoro. Non a caso ti consigliamo sempre di rivolgerti a operatori qualificati e autorizzati ENAC, come noi di Overfly.me, affinché tu possa investire al meglio il tuo denaro.

Le foto scattate da droni possono dunque contenere degli errori se chi svolge il lavoro non è un professionista. Ecco, nei prossimi paragrafi, di quali sbagli stiamo parlando.

Scarsa pianificazione pre-volo: uno dei più comuni errori nelle foto fatte con drone

La pianificazione dei voli è uno degli aspetti più importanti prima dello svolgimento di un’operazione con i droni, in primis la fotografia e la fotogrammetria.

Infatti è proprio dalle decisioni che si prendono in questa prima fase del lavoro che dipende la riuscita del progetto.

pianificazione prima di fotogrammetria e foto con drone

Una buona pianificazione include i seguenti aspetti principali (insieme a tanti altri):

  • la scelta del modello (o dei modelli) di drone,
  • il numero di passaggi da svolgere,
  • la velocità del drone,
  • l’altezza che il SAPR deve raggiungere nelle diverse fasi del lavoro,
  • i dislivelli del terreno,
  • l’inclinazione della fotocamera,
  • i momenti in cui il drone deve scattare,
  • l’ampiezza dello sweep,
  • la distanza tra i vari punti etc.

Non può mancare, inoltre, la scelta della data in cui mettere a punto il progetto, che deve tener conto delle condizioni meteorologiche e ambientali. Le condizioni sfavorevoli possono influire sul funzionamento del SAPR e sulla qualità delle fotografie.

Leggi anche: Rilievi con drone: quali vantaggi rispetto ai metodi tradizionali?

Scelta errata del drone da utilizzare per le varie operazioni

Che si tratti di un servizio fotografico o di fotogrammetria con drone, la scelta del SAPR è fondamentale per la buona riuscita del lavoro.

I droni migliori per queste operazioni sono droni ad ali fisse, per via della loro alta stabilità, elevata velocità di crociera e grande autonomia di volo. I SAPR multi-rotore possono causare vibrazioni indesiderate e dunque una cattiva qualità delle foto o del rilievo fotogrammetrico.

Per numerosi progetti è però necessario scegliere anche un multicottero, in grado di trasportare videocamere digitali da 24 megapixel. Questi droni sono perfetti per sorvolare piccole aree o in zone di difficile accesso, per completare il lavoro svolto da droni ad ala fissa.

È importante ricordare che non tutti i droni sono uguali e non sono stati progettati per gli stessi scopi. Non ti preoccupare, però: se ti rivolgi a noi di Overfly.me ti indicheremo quale drone utilizzeremo per compiere le operazioni e motiveremo il perché della nostra scelta.

Non possiamo dire lo stesso per gli operatori improvvisati… Dunque attenzione!

Mancanza del controllo di qualità delle foto scattate da droni? Errore madornale!

controllo qualità foto scattate da droni

Spesso la tecnologia ci rende pigri, ma è categoricamente vietato esserlo durante le operazioni specializzate con droni, compreso il lavoro di post produzione.

Il fatto che la tecnologia ci renda sempre più facile intraprendere progetti di fotogrammetria e fotografia non dovrebbe essere un motivo per trascurare la qualità del prodotto finale. Il controllo qualità e un’accurata post produzione dei dati elaborati è fondamentale per la buona riuscita del lavoro.

Le fasi di elaborazione dei dati devono essere svolte con il supporto di strumenti specifici. Questi strumenti, in particolare software ad hoc, ci permettono di svolgere una valutazione obiettiva dei risultati ottenuti e scremare gli errori.

Un preciso lavoro di post produzione è indispensabile per poter consegnare ai nostri clienti degli elaborati di elevata qualità e privi di imperfezioni.

Leggi anche: Fotogrammetria architettonica: così i droni hanno (letteralmente) cambiato i rilievi nell’architettura

Conclusioni finali

Ora conosci, nei dettagli, i principali errori che si possono compiere durante la fotografia e la fotogrammetria con drone per via dell’inesperienza.

Se vuoi un lavoro realmente accurato, professionale e privo di questi errori (e sicuramente lo vuoi!) ti consigliamo di scegliere solo operatori qualificati e autorizzati ENAC, con una vasta esperienza alle spalle.

Ma sì, parliamo proprio di noi! La nostra azienda Overfly ti offre il servizio di noleggio droni con operatore per gli obiettivi più svariati. Ci occuperemo a pieno carico del tuo progetto, che tu abbia bisogno di fotografie, riprese professionali, rilievi fotogrammetrici, ispezioni e tanto altro ancora.

Il nostro lavoro parte dalla pianificazione del lavoro e termina con la post produzione e la consegna. Non dovrai assumere altri professionisti perché ci occuperemo di tutte le fasi dell’operazione.

Contattaci subito per descriverci i tuoi progetti e per richiedere un preventivo personalizzato e senza impegno!

CONTATTACI OGGI STESSO

Necessiti di un servizio aereo con uno o più droni? Possiamo aiutarti! Contattaci oggi stesso per parlare delle tue esigenze con un nostro operatore qualificato.