FILTRO ND E DRONI

Talvolta abbiamo la sensazione di essere assoggettati ad una serie di proposte commerciali che ci impongono attrezzature inutili, o non di facile comprensione.

Il filtro ND spesso rischia di essere una di queste, lo si evince chiaramente dalla posizione che ricopre all’interno delle nostre valigie di attrezzature, laggiù in fondo, praticamente introvabile.

Questa volta non è così, il filtro per luce diurna, che per alcuni droni viene incluso nella confezione indipendentemente dalle nostre scelte durante l’acquisto, ricopre un’importanza piuttosto reale, serve davvero e spesso viene utilizzato in caso di:
– eccessiva presenza di luce durante le riprese diurne
– riprese in pieno sole
– necessità di utilizzo di diaframmi aperti durante la ripresa
– concomitanza tra apertura del diaframma e imposizione di tempi

Accompagnato alla scelta di un adeguato filtro ND, la cui gradazione si esprime in diaframmi intesi come simulazione di diaframmi chiusi dall’obiettivo, esiste anche la possibilità di scelta di un filtro polarizzatore che, posto di fronte alla lente, è in grado di fornire immagini con contrast diversi dal normale, luci piuttosto interessanti e una definizione di cielo nuvole che ricordano una post produzione accattivante.

Davvero oggetti utili da portare sempre con noi!