Droni per riprese aeree economici? Questi i rischi (inevitabili) dell’improvvisazione

I rischi di scegliere droni economici per riprese aeree.

Tantissime persone cercano sul web dei droni per riprese aeree economici. Non a caso, fra le ricerche più comuni troviamo “miglior drone economico 2020”, “drone con telecamera economico”, “miglior drone economico Amazon” e tante altre ancora.

Ma siamo sicuri che per svolgere delle riprese con drone sia il caso di scegliere un drone economico? La nostra risposta è no.

Soprattutto perché con il prezzo di un dispositivo low cost (o poco più) si potrebbe pagare il noleggio di un drone con un operatore professionista per diverse ore di riprese e avere un video eccellente, pronto per essere pubblicato.

Ma il motivo principale per cui ti sconsigliamo i droni economici è dato dal fatto che non sono dei dispositivi adatti a fare delle riprese.

Vuoi sapere il perché? Nei seguenti paragrafi ti diamo tutte le riposte!

 

I droni economici hanno una batteria dall’autonomia molto bassa.

bassa autonomia droni economici per riprese con drone

La capacità della batteria è fondamentale per le riprese con drone. Non a caso, i nostri droni presentano delle batterie con una capacità molto alta, adatta al loro payload (ovvero il peso complessivo che il singolo drone deve sollevare al decollo).

I droni economici, spesso utilizzati dagli operatori improvvisati che offrono riprese low cost, hanno spesso una batteria dalla capacità molto bassa. Inoltre ci sono dei fattori che influenzano ulteriormente la durata della carica.

Ecco, di seguito, i principali:

  • il peso del drone e dell’eventuale attrezzatura che deve trasportare (come una telecamera professionale).
  • Le condizioni atmosferiche, in particolare la presenza di folate di vento: la batteria si scarica rapidamente per via della resistenza che il drone deve opporre al vento per poter volare.
  • La temperatura: più c’è freddo, più la batteria si scarica rapidamente.
  • Il modo di volare: un pilota esperto sa bene che condurre un drone in modo fluido significa risparmiare sulla batteria. Al contrario, gli operatori improvvisati o inesperti tendono ad accelerare e decelerare in modo brusco, scaricando in modo rapido la batteria del drone.

Se hai bisogno di avere delle riprese della durata maggiore di 5-10 minuti (e immaginiamo che tu abbia questa necessità), un drone economico con una scarsa autonomia non è ciò che fa al caso tuo.

Leggi anche: Drone economico per riprese aeree: quello che non ti dicono prima di acquistarne uno

Anche la portata di un drone è importante per le riprese. Quella dei droni economici è, di solito, molto bassa.

Tantissimi operatori improvvisati e poco professionali offrono delle riprese aeree low cost con droni altrettanto low cost. Ma, oltre ad avere una batteria dall’autonomia molto scarsa, questi droni hanno anche una portata decisamente bassa.

Il raggio d’azione di un drone è molto importante se hai bisogno di video professionali. Infatti non sempre un operatore riesce a raggiungere i luoghi facilmente accessibili da un velivolo a pilotaggio remoto.

Questi luoghi potrebbero essere perfetti per delle riprese, ma se la portata del drone è bassa non c’è niente da fare: bisogna rinunciare.

Il raggio d’azione è dato principalmente dalla connettività tra il drone e il telecomando. Inoltre possono “troncarlo” anche le autorizzazioni necessarie per le riprese in determinate zone, concessioni che un operatore improvvisato e non qualificato non può richiedere.

Con le dovute autorizzazioni e i nostri droni dalla vasta portata abbiamo realizzato riprese con drone (tra cui anche film e documentari) di altissima qualità in zone impervie ma allo stesso tempo perfette per il progetto.

Un drone di bassa portata potrebbe perdere la connessione radio con il suo telecomando.

problemi dei droni per riprese aeree low cost

I droni sono dei velivoli radiocomandati e, se perdono il contatto con il telecomando utilizzato dal pilota o dai piloti, possono schiantarsi a terra.

Questo è uno dei motivi principali per cui bisognerebbe evitare gli operatori che usano droni economici, con portata e autonomia molto basse.

Tendenzialmente, i droni con GPS cercano di tornare alla base, ovvero al luogo in cui si trova il radiocomando, anche quando perdono la connessione. Sta di fatto che i velivoli di scarsa qualità potrebbero non mettere a punto questa impresa e rovinare al suolo.

Quali sono le conseguenze?

Nel migliore dei casi, il drone potrebbe subire dei danni o rompersi definitivamente. In altre situazioni, il drone potrebbe danneggiare cose e/o persone, e se non è assicurato (nonostante l’assicurazione sia obbligatoria) sarà l’operatore a dover ripagare tutto dalle sue tasche.

Leggi anche: Riprese aeree con drone: i 3 principali errori commessi dai neo-professionisti

Vuoi riprese di alta qualità? Evita di scegliere un operatore che utilizza droni low cost.

Se hai bisogno di riprese con drone, di sicuro vuoi puntare sulla qualità, indispensabile per realizzare dei video spettacolari. Ebbene, sappi che i droni economici possiedono anche telecamere low cost.

E montare una telecamera professionale su un drone economico risulta un’impresa impossibile, perché il velivolo non reggerebbe il peso dell’attrezzatura.

Non è fattibile registrare dei video di alta qualità, ad esempio video aziendali, film o documentari, con un drone non professionale.

Conclusioni finali

Se punti alla qualità, i droni per riprese aeree non possono essere economici. Per questo motivo ti consigliamo di evitare il fai da te o gli operatori improvvisati low cost che usano i classici droni acquistati su Amazon a 30, 40 o 50 euro.

Hai bisogno di riprese professionali con drone? Scegli noi di Overfly.me! Siamo autorizzati dall’ENAC per operazioni critiche, non critiche e miste e usiamo droni altamente professionali.

Contattaci subito per parlarci del tuo progetto e ricevere un preventivo personalizzato e senza impegno.