Ispezioni con drone: ecco come i SAPR combattono gli incendi boschivi

In passato abbiamo già iniziato ad affrontare l’argomento delle ispezioni con drone per il monitoraggio e la prevenzione degli incendi boschivi. Nell’articolo: “ispezioni con drone: monitoraggio ambientale e prevenzione incendi” abbiamo visto che i SAPR costituiscono un valido aiuto alla prevenzione della devastazione ambientale. L’Italia è un paese che brucia, per cause naturali e non. I droni, si sono rivelati essere un ausilio unico per contrastare questo fenomeno distruttivo. Rivolgendosi ad esperti del settore è possibile ispezionare e tutelare la sicurezza e l’integrità di boschi e foreste, prevenendo il rischio incendi, anche nelle zone limitrofe ai centro urbani. Overfly interviene anche in questo specifico campo, con professionalità, rapidità ed efficienza. Lo staff è in grado di gestire richieste urgenti e situazioni pericolose. Interviene con celerità senza molto preavviso ed è disponibile per preventivi, ispezioni e sopralluoghi di genere.

Non solo fotogrammetria con drone o riprese aeree, ma anche e soprattutto interventi mirati a mettere in sicurezza aree ambientali, persone, cose e infrastrutture. Per informazioni, perlustrazioni e ispezioni I nostri recapiti sono disponibili nella pagina contatti.

Ispezioni con drone: il ruolo fondamentale dei SAPR nella prevenzione degli incendi

Nei casi di emergenza e pericolo, l’utilizzo dei SAPR permette di acquisire consapevolezza della situazione, riduce i rischi e salvaguardia la sicurezza del personale operativo. Il ruolo dei droni risulta essere fondamentale negli interventi su incendi boschivi difficilmente controllabili. Situazioni che metterebbero velocemente a rischio l’incolumità dei piloti e delle squadre di soccorso. Infatti, la finestra di contenimento tra l’inizio del focolaio e il divampare vero e proprio delle fiamme ingestibili, è davvero minima.

I SAPR impiegati durante le manovre di contenimento di un incendio, aiutano i vigili del fuoco, sotto molti punti di vista: offrono agli operatori la visuale completa dell’area coinvolta, servono ai vigili del fuoco ad individuare la direzione delle fiamme, a seconda del vento, e consentono ai soccorsi di prendere decisioni immediate sui vari movimenti delle squadre operative. Infine permettono alla popolazione minacciata dalle fiamme, di evacuare velocemente le aree coinvolte e mettersi in salvo in modo preventivo.

ISPEZIONI CON DRONE

I vantaggi principali dell’uso dei droni durante gli incendi boschivi

Per gli operatori della sicurezza, impegnati nella lotta agli incendi, l’impiego dei SPAR risulta essere davvero importantissimo. Il loro utilizzo ha un valore inestimabile, per una serie di valide ragioni:

  • consapevolezza immediata della situazione
  • gli operatori coinvolti rimangono al sicuro durante le varie manovre
  • forniscono una mappatura veloce dell’area coinvolta che aiuta e facilita tutte le operazioni
  • servono a raccogliere molte informazioni sulla situazione in corso, utili a prendere decisioni importanti durante e dopo l’incendio

Consapevolezza immediata della situazione

L’impiego dei droni durante il divampare di un incendio consente di avere una visione complessiva dell’intera situazione. Questo permette, di conseguenza di prendere decisioni immediate e ponderate sul da farsi. Grazie alla loro prospettiva permettono di avere un quadro generale dell’area colpita e, di conseguenza, è più facile scegliere il tipo e la quantità di risorse da impiegare in un intervento. Le termocamere ad infrarossi consentono agli operatori di primo soccorso di localizzare segnali di calore indicanti la presenza di essere umani o di focolai d’incendio sul punto di espandersi.

Gli operatori coinvolti rimangono al sicuro durante le varie manovre

L’impiego dei droni durante un incendio, consente alle squadre di soccorso di muoversi nella giusta direzione e, soprattutto, di farlo in totale sicurezza. Inoltre, grazie alle possibili ispezioni con drone delle zone coinvolte dagli incendi, gli operatori si possono rendere conto con largo anticipo, dove e quando è necessario inviare dei soccorsi e/o dei rinforzi.

ISPEZIONI CON DRONE

Mappatura veloce dell’area coinvolta

I droni utilizzati in circostanze avverse, come quelle che si presentano durante un incendio, sono, solitamente, dotati di due telecamere: una visiva e l’altra termica. La prima permette ai soccorritori di ispezionare e visionare le zone in tempo reale. Questo consente di monitorare facilmente le operazioni sul campo e l’attrezzatura disponibile e coinvolta. La telecamera termica invece, serve a ricercare tracce di calore di persone, o focolai d’incendio. Inoltre il volo basso dei droni riesce a perlustrare anche zone più chiuse e di difficile da raggiungere. Grazie alle immagini termiche è possibile localizzare, in pochissimi attimi, i punti nevralgici del disastro.

Un punto di vista privilegiato

Con i SAPR si possono raccogliere un quantitativo davvero considerevole di dati e informazioni da utilizzare per prendere decisioni importanti. Decisioni che riguardano l’allocazione del personale coinvolto e delle risorse impiegate. Grazie ai droni non c’è bisogno del “passaparola” perché regalano una visione immediata della situazione in corso. In altre parole, con i droni, si s asempre cosa sta succedendo e dove sta accadendo. Con loro è sempre possibile monitorare la squadra, vederne la posizione e la direzione verso cui indirizzarla.

CONTATTACI OGGI STESSO

Necessiti di un servizio aereo con uno o più droni? Possiamo aiutarti! Contattaci oggi stesso per parlare delle tue esigenze con un nostro operatore qualificato.