sicurezza al primo posto, sempre.

Chiunque intenda operare lavoro aereo nella legalità, mediante aeromobili a pilotaggio remoto, è tenuto a rispettare regolamenti e norme ENAC


Scegli l'operatore n.1 in Italia
nell'impiego di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (ovvero droni)
AUTORIZZATO ENAC per operazioni critiche in area urbana

gvhjguguyguyguyg %country%

Chiunque intenda operare lavoro aereo nella legalità, mediante aeromobili a pilotaggio remoto, è tenuto a rispettare regolamenti e norme ENAC, e cioè:

  • deve conoscere e rispettare le “regole dell’aria”, ed il regolamento sui Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto emanato da ENAC
  • deve essere un Pilota di APR, con regolare attestato rilasciato da una scuola certificata
  • deve essere riconosciuto / autorizzato da ENAC come un Operatore in grado di rispettare il regolamento SAPR, e quindi di svolgere attività specializzate di lavoro aereo in sicurezza, ed entro limiti ben specifici.
  • deve essere coperto da specifiche polizze assicurative, che tutelano tutti i soggetti coinvolti nelle operazioni di volo o coinvolgibili in eventuali sinistri.

Non si tratta di indicazioni “solo sulla carta”: le sanzioni per chi opera al di fuori del regolamento, con soluzioni “fai da te”, sono pesantissime sia per il “dronista fai da te” che per il committente del lavoro aereo.

E vengono contestate direttamente dalle forze dell’ordine locali, oramai informate su dove e come i droni possano operare, e dove sia vietato farlo.

Come documentato dalla circolare inviata da ENAC all’ ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani – il livello di attenzione rispetto all’impiego di droni si è alzato moltissimo in questi mesi, e il vademecum (vedi sotto) in mano alle forze dell’ordine rende bene l’idea di quali possano essere le multe per chi prenda alla leggera l’impiego professionale di un sistema aeromobile a pilotaggio remoto

Estratto del vademecum presentato dalla Polizia di Stato – Sost. Comm. Luca Tagliagambe – presentato alla convention di FIAPR – Federazione Italiana Aeromobili a Pilotaggio Remoto

Impiego del SAPR senza dichiarazione di rispondenza presentata all’ ENAC per le operazioni non critiche o senza adeguata autorizzazione nel caso di effettuazione di operazioni critiche / miste. Si applica l’art. 1216 del codice della navigazione all’operatore e al pilota ( in tal caso ridotta ad un 1/3 ): ARRESTO FINO AD UN ANNO ovvero AMMENDA FINO 1032€ sempre in ambito penale.

Pilota di SAPR che conduce operazioni sprovvisto della opportuna qualificazione o con qualificazione scaduta. Si applica l’ art. 1117 del codice della navigazione RECLUSIONE DA 1 A 5 ANNI

Pilota di SAPR con certificato medico di idoneità scaduto. Si applica l’ art. 1331 del codice navigazione ARRESTO FINO A 3 MESI ovvero AMMENDA FINO A 206€

SAPR privo di copertura assicurativa / scaduta. Art. 1234 sanzione amministrativa da 56.664€ a 113.338€

Utilizzo del SAPR senza avere al seguito la polizza assicurativa. sanzione amministrativa da 16.999€ a 33.999€

Chiunque intenda operare lavoro aereo nella legalità, mediante aeromobili a pilotaggio remoto, è tenuto a rispettare regolamenti e norme ENAC, e cioè:

Potrà sembrare illogico, ma riteniamo che la nostra professionalità debba essere misurata non solo per le decine di missioni di volo già affrontate, in sicurezza e nel rispetto del regolamento ENAC.

Ma anche, e sopratutto, per le tante di proposte di lavoro da noi declinate fino ad oggi, poichè non operabili secondo i nostri standard di sicurezza, e quindi nel rispetto della legge. Il mercato del lavoro aereo a mezzo SAPR (o drone, come più comunemente definito) è ad oggi “distorto” da decine di figure non professionali che, incuranti della sicurezza altrui, accettano qualsiasi tipo di incarico con l’obbiettivo di “portare a casa un lavoro”. Non importa dove si andrà a volare: su una piazza gremita o a due passi da un aeroporto.

Questi abusivi:

  • forse risulteranno più economici di un operatore professionale, come Overfly.me
  • forse (vista l’inesperienza) saranno in grado di portare a termine l’operazione di foto/rilievo richiesta
  • di sicuro, in caso di malaugurato incidente o di semplice controllo, saranno responsabili con il committente dell’infrazione o del sinistro rilevato, e delle pesanti sanzioni combinate per lo svolgimento di lavoro aereo non autorizzato

Ricorda! Affidarsi ad operatori non autorizzati o piloti freelance è pericoloso, illegale, e pesantemente sanzionato

CI HANNO GIÁ SCELTO: