Nel 2016 previsto un aumento dell’84% nella vendita di droni

Secondo una recente analisi di Juniper Research, nel 2016 la vendita di droni si prevede aumenterà di circa l’84%.

Nel 2015, le vendite di droni per uso commerciale si attestavano sui 261 milioni di dollari, con un aumento previsto sui 481 milioni di dollari nel 2016.

L’Agricoltura è vista come il settore principale dove le vendite di droni commerciali registreranno l’aumento più significativo.

“La ricerca di mercato attesta che la crescita più forte avverrà nel settore dell’agricoltura, crescita che, secondo Juniper, quest’anno arriverà al 48% di tutte le vendite di droni commerciali.

In questo campo, i SAPR (= Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto / Droni), rispetto ad altri metodi, contribuiscono a far risparmiare tempo e costi, come ad esempio il dover camminare lungo i campi ed usare aerei per le riprese dall’alto. Inoltre, il semplice uso di un drone adatto al settore, permette un più regolare controllo del raccolto.

Nel contempo, detta analisi ha inoltre riscontrato un aumento della domanda di droni nel ramo cinematografico e televisivo. I droni forniscono un’alternativa più economica e più flessibile rispetto all’uso degli elicotteri e di altri sistemi di ripresa nell’industria cinematografica e televisiva, in particolare nelle sequenze d’azione.”.

Altro grande prossimo avvento saranno le consegne tramite droni, ma ci vuole ancora del tempo affinché ciò avvenga con regolarità. Diverse società del settore, come Amazon e altre, stanno attualmente perfezionando questa futura realtà.